Editrice Parnaso

Inserire slgan qui.

Casella di testo: La religiosità popolare
Casella di testo: 23 febbraio 2006. Presentazione del libro di Rita Borgia, La religiosità popolare, Le edicole votive. Foggia 2004. 
Scuola elementare Gabelli di Foggia 
Casella di testo: LE RELAZIONI


Giovanna Irmici, docente presso l’Università di Foggia, rileva l’impegno dell’autrice nella raccolta iconografica di nicchie che sfuggono al passante, ma che hanno accompagnato la vita di tanti devoti nei secoli passati. Gli aspetti religiosi si fondono con quelli economici come la transumanza con i conseguenti scambi anche di Santi e di Madonne (Madonna Nera). 
Interessante anche l’intervento dell’insegnante Ferdinando Manzi che andando indietro con i ricordi ha declamato “Commare gatta e compare sorgio”, una filastrocca all’epoca molto diffusa che con la voce delle nostre mamme  conciliava il sonno.
Stefano Capone, dell’Università di Siena, ha tracciato un quadro storico della città in cui hanno trovato spazio i culti e gli ordini religiosi. 
Antonio Nardella accompagnato dalla fisarmonica del maestro Luigi Longo ha cantato alcune belle canzoni popolari di Osvaldo Anzivino.

Da sinistra  i proff. Giovanna Irmici e Stefano Capone, il preside Marco Zuffo, il pittore Michele Sepalone e l’autrice Rita Borgia.